sabato 5 gennaio 2019

PRF IN ODONTOIATRIA


Pochi lo conoscono, pochissime cliniche dentali lo usano: solo quelle all’avanguardia come la nostra clinica in Albania (eh sì, sfatiamo un altro mito: dove vai a finire laggiù??)

Cosa significa PRF? È un acronimo inglese che significa Platlet rich fibrin
Cos’è il PRF? In parole semplici, è l’autoinnesto di piastrine e/o plasma nei punti in cui si effettua l’intervento di implantologia. 
Si ottiene con il classico prelievo del sangue dalla vena e dalla centrifugazione dello stesso.

Questa procedura è effettuata dal nostro chirurgo implantologo, con l’ausilio di un qualificato infermiere e macchinari d’avanguardia.

Il metodo PRF permette la guarigione accelerata delle ferite, riduce l’infiammazione e il rischio di infezioni post-operatorie utilizzando cellule ottenute dal sangue. Nel caso in cui al paziente venga diagnosticata la mancanza di tessuto osseo per gli impianti, il metodo PRF aiuta la ricostruzione ossea con le cellule del nostro corpo.

Si tratta di un processo innocuo e sicuro, nel quale non usiamo materiali sintetici, ma assicuriamo la guarigione dei tessuti molli più veloce in modo naturale, con il recupero del paziente molto più veloce e meno doloroso.

Dati gli ottimi risultati il metodo PRF è raccomandato a tutti i pazienti nei trattamenti chirurgici.


-----------


per maggiori informazioni:


Cell. e watsapp ufficio in Italia:  3396872993

Nessun commento:

Posta un commento